Il sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti per rendere migliore la navigazione e per fornire le funzionalità di condivisione sui social network. Per avere maggiori informazioni su tutti i cookie utilizzati, su come disabilitarli o negare il consenso all’utilizzo leggi l’informativa. Proseguendo nella navigazione presti il consenso all’uso di tutti i cookie.Informativa Cookie policyOK


Attendere  Elaborazione in corso, attendere prego...

Adempimenti AGENZIA DELLE ENTRATE

Da Camera di Commercio di Milano MonzaBrianza Lodi.

Adempimenti RI/REA


  • Normativa di riferimento


     

    D.P.R. 633/72 (ART. 35) – dichiarazioni di inizio, variazione e cessazione

    Art. 5, comma 6, D.Lgs 471/97 (sanzioni)

    Provvedimento Agenzia delle Erntrate 21/12/2006 – dati quadro I

    Art. 60 bis DPR 633/72 – DM 22/12/2005 – acquisti intracomunitari con fideiussione




  • Soggetti obbligati

     

    Ai sensi dell’art. 35 del D.P.R. 633/72, comma 1, “ I soggetti che intraprendono l’esercizio di un’impresa, arte o professione nel territorio dello Stato, o vi istituiscono una stabile organizzazione, devono farne dichiarazione entro 30 giorni a…; la dichiarazione è redatta, a pena di nullità, su modelli conformi a quelli approvati con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate.
    L’ufficio attribuisce al contribuente un numero di partita IVA che resterà invariato anche in caso di variazione del domicilio fiscale fino al momento della cessazione dell’attività e che deve essere indicato nelle dichiarazioni, nella home page dell’eventuale sito web e in ogni altro documento ove richiesto”.




  • Termini

     

    La dichiarazione di inizio attività deve essere presentata entro 30 giorni dalla data di effettuazione della prima operazione attiva o passiva (acquisto di beni strumentali e/o merci, stipula di un contratto di locazione etc).

    Per le società di capitali il termine è entro 30 giorni dall’iscrizione nel registro delle imprese.

    Le variazioni e la cessazione dell’attività devono essere comunicati entro 30 giorni; se la variazione comporta il trasferimento del domicilio fiscale essa ha effetto dal sessantesimo giorno successivo a quello in cui si è verificata




  • Modulistica

    - mod. AA7/10 per i soggetti diversi dalle persone fisiche;
    - mod. AA9/10 per le imprese individuali
    (ed i lavoratori autonomi, ma in quest'ultimo caso solo all'ufficio IVA).

    La modulistica cartacea è la stessa sia per le dichiarazioni di inizio attività, sia per le dichiarazioni di variazione, sia per la cessazione dell’attività.
    I software forniti dall’Agenzia delle Entrate per la trasmissione telematica sono invece due per ogni modello: uno da utilizzare per le attivazioni ed uno da utilizzare per le variazioni, oltre ad un software comune ad entrambi i modelli per la cessazione. I modelli digitali AA7 e AA9 possono essere allegati alla comunicazione unica e firmata in via separata; la modulistica è anche integrata nella modulistica del registro delle imprese.

    In caso di comunicazioni di variazioni, i quadri A e B sono sempre da compilare.

    Il quadro F deve essere compilato per comunicare le quote di partecipazione in società di persone o società a responsabilità limitata con numero di soci inferiori a 10, solo in sede di inizio attività, non rilevano le variazioni intervenute successivamente.

    Le comunicazioni relative all’unico azionista per le SPA, al socio unico per le SRL e le eventuali ricostituzioni della pluralità dei soci, rilevano solo in quanto variazioni della denominazione sociale.

    Possono essere comunicate più variazioni contemporaneamente.

     










Poni un quesito da aggiungere a questa pagina

Per poter utilizzare questa funzione devi effettuare l'accesso al Wiki. Se non hai ancora l'accesso: Registrati.


FAQ

Nessun contenuto disponibile.


















La tua opinione

Le informazioni in questa pagina sono state utili ?
Giudizio
Adeguate
 
 
29%
Migliorabili
 
 
0%
Inadeguate
 
 
71%