Il sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti per rendere migliore la navigazione e per fornire le funzionalità di condivisione sui social network. Per avere maggiori informazioni su tutti i cookie utilizzati, su come disabilitarli o negare il consenso all’utilizzo leggi l’informativa. Proseguendo nella navigazione presti il consenso all’uso di tutti i cookie.Informativa Cookie policyOK


Attendere  Elaborazione in corso, attendere prego...

Apertura di unita' locali (UFFICI DI RAPPRESENTANZA in genere) da parte di societa' costituite all'estero (SOCIETA' STRANIERA)/Avvertenze

Da Camera di Commercio di Milano MonzaBrianza Lodi.


Le Imprese costituite all'estero

Le imprese costituite all'estero e operanti in Italia devono allegare un atto rilasciato dalla competente autorità locale (e legalizzato dal consolato italiano del luogo ove è la sede principale se società extra-comunitaria), dal quale si possano desumere gli elementi principali dell’impresa. L’allegato , qualora non sia già redatto in lingua italiana, deve essere accompagnato da una traduzione giurata effettuata da un perito nominato dal Tribunale o dal Consolato. A seconda dell’attività svolta nell’UL si provvederà alla richiesta della stessa documentazione prevista per le ditte italiane. Bisogna differenziare i casi di istituzione di sede secondaria o di ufficio di rappresentanza; nel 1’ caso l’impresa si iscrive nel R.I. e può essere iscritta inattiva; nel 2° caso siamo in presenza di un ufficio che effettua un’attività di PROMOZIONE o anche un negozio, comunque una sede operativa dipendente dalla attività della sede. La denuncia deve essere presentata da colui che funge da rappresentante legale per l’Italia o da un rappresentante / preposto (RIT) appositamente nominato. Si fa notare quindi che non è più obbligatorio allegare la delibera di istituzione dell’ufficio di rappresentanza, bensì la sola nomina di terza persona (rappresentante in Italia) responsabile dell’ufficio di rappresentanza. Nello specifico la data di inizio da indicare nel modello UL è quella di effettiva apertura dell’UL data che può essere diversa da quella di nomina del rappresentante. Anche nel caso di modifiche o cessazioni dell’ufficio è il rappresentante/preposto che ha il potere di farlo senza dimostrare alcunché; così come nel caso di ulteriore apertura di altro ufficio sempre della stessa società straniera si denuncia con un modulo UL ed eventuale int.P per la nomina di altro (PES) preposto per l’altro ufficio con la relativa nomina tradotta. Quindi riassumendo: Apertura della prima unità locale in Italia di rappresentanza

TERMINE: 30 GIORNI DALLA DATA DI APERTURA DELL'UL

(che può non coincidere con la nomina del rappresentante che può essere anche precedente all’avvio della attività promozionale).

OBBLIGATO AL DEPOSITO:

il legale rappresentante (in Italia) della società estera

• Modello R (per indicare i dati della società straniera compilato ai campi 1-3-3b-4-6)

• Modello UL (compilato ai campi a1-a2-a4)

• Un modello Int. P relativo al legale rappresentante in Italia (RIT compilato ai campi 1-2-7)

• Distinta Fedra firmata digitalmente

Allegati

- Certificato dell'ente estero preposto alla tenuta del Registro Imprese con traduzione in lingua italiana, eseguita da un perito ed asseverata in Tribunale, scansionato e firmato digitalmente dall'obbligato oppure, per i paesi extra comunitari, dichiarazione di esistenza della società rilasciata dall'Ambasciata italiana scansionata e firmata digitalmente dall'obbligato; delibera/atto di nomina del Rappresentante legale in Italia con traduzione in lingua italiana eseguita da un perito ed asseverata dal Tribunale o dal Consolato.

 

 



Approvazione articolo In bozzaIn verificaIn supervisioneApprovato