Il sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti per rendere migliore la navigazione e per fornire le funzionalità di condivisione sui social network. Per avere maggiori informazioni su tutti i cookie utilizzati, su come disabilitarli o negare il consenso all’utilizzo leggi l’informativa. Proseguendo nella navigazione presti il consenso all’uso di tutti i cookie.Informativa Cookie policyOK


Attendere  Elaborazione in corso, attendere prego...

Categoria:Accertamenti Albo Regionale Cooperative Sociali

Da Camera di Commercio di Milano MonzaBrianza Lodi.


NORMATIVA:

Decreto Dirigenziale R.L. n. 12911 del 19/10/2017  Linee Guida Regionali in materia di accertamenti 2017

Decreto Dirigenziale R.L. n. 4362 del 18/05/2016Linee Guida Regionali in materia di accertamenti - normativa precedente -

I controlli che le Camere di Commercio effettuano  sulle Comunicazioni Uniche Regionali, prodotte dalle cooperative sociali/consorzi di cooperative per richiedere l’iscrizione  o il mantenimento dell’iscrizione all’Albo regionale delle cooperative sociali, stabiliti  dagli artt.  6.3 e 9 del Regolamento Regionale 1/2015, sono stati ulteriormente disciplinati nel dettaglio dalle Linee Guida in materia che Regione Lombardia ha  emanato con Decreto Dirigenziale  n. 4362  del 18/05/2016.

Le Linee Guida regionali prevedono che siano ordinariamente sottoposte a  controllo:

  • tutte le cooperative sociali/consorzi che presentano istanza di iscrizione all’Albo regionale o si iscrivono in un'ulteriore Sezione dell'Albo stesso ( nel termine di 60 gg dalla data di presentazione della relativa istanza)
  • il 40% delle cooperative sociali/consorzi che presentano per l’anno di riferimento  istanza di mantenimento dell’iscrizione e che non siano mai state controllate nel triennio precedente all'anno di estrazione del campione e, al fine di mantenere il carattere randomico delle verifiche, un ulteriore 10% delle cooperative sociali/consorzi già estratti nel triennio precedente. L’estrazione annuale del campione delle società assoggettate ad accertamento avviene con modalità casuale.

Sono ulteriormente previsti controlli di natura straordinaria a seguito di segnalazioni provenienti da organi giudiziari  o amministrativi, anche su iniziativa delle singole Camere di Commercio o di Regione Lombardia.

Le singole fattispecie oggetto di controllo sono tassativamente individuate nell'art. 2.2 delle Linee Guida Regionali mentre nel successivo art. 4 vengono stabiliti criteri e modalità per l’effettuazione degli accertamenti.

Al momento la categoria non contiene alcuna pagina o file multimediale.