Il sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti per rendere migliore la navigazione e per fornire le funzionalità di condivisione sui social network. Per avere maggiori informazioni su tutti i cookie utilizzati, su come disabilitarli o negare il consenso all’utilizzo leggi l’informativa. Proseguendo nella navigazione presti il consenso all’uso di tutti i cookie.Informativa Cookie policyOK


Attendere  Elaborazione in corso, attendere prego...

Società di capitali di agenzia e rappresentanza

Da Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi.

Adempimenti RI/REA



Le società di capitali che intendono iniziare l’attività di agenzie e/o rappresentanza devono presentare la segnalazione certificata di inizio attività (o SCIA) utilizzando la Comunicazione unica al Registro delle imprese nella cui provincia esercitano l’attività oppure, se esercitano l’attività in più sedi o unità locali, devono presentare una SCIA per ciascuna di esse al competente Registro delle imprese.

La data di inizio attività deve coincidere con la data di presentazione della Comunicazione unica, che di norma corrisponde con la data del protocollo automatico della ricevuta della Comunicazione Unica .

Alla Comunicazione Unica dovranno essere allegati obbligatoriamente:

a) MODELLO "AGENTI E RAPPRESENTANTI" (ARC) COMPILATO:
- nella sezione “SCIA”;
- nella sezione “Requisiti” indicando i requisiti di idoneità previsti dalla legge per lo svolgimento dell’attività in argomento per il legale rappresentante della società;

Se sono presenti più legali rappresentanti è necessario allegare un MODELLO REQUISITI per ciascun legale rappresentante.

Il modello AGENTI E RAPPRENTANTI ("ARC") deve essere sottoscritto dal legale rappresentante sia nel formato .PDF sia nel formato .XML.
Eventuali modelli REQUISITI devono essere sottoscritti digitalmente dal soggetto cui è intestato.


Nel caso in cui, in aggiunta ai legali rappresentanti, venga nominato anche un preposto per l’esercizio dell’attività di agenzia e rappresentanza questi deve essere immedesimato a qualsiasi titolo con l’impresa e l’atto di nomina è rappresentato dalla sua designazione contenuta nel modello intercalare “Requisiti” che deve essere allegato alla pratica con indicazione dei requisiti di idoneità previsti dalla legge.

L’obbligo d’iscrizione non sussiste per dipendenti o collaboratori adibiti a mere funzioni di segreteria e di amministrazione in quanto non svolgono attività utili o necessarie alla conclusione dell’affare.

La carenza del modello AGENTI E MEDIATORI ("ARC") che ha valrore di  Segnalazione Certificata di Inizio Attività  rende irricevibile la comunicazione di inizio attività.

b) MODELLO ANTIMAFIA AUSILIARI/L per il legale rappresentante + MODELLI INTERCALARE ANTIMAFIA/L per ciascun legale rappresentante successivo al primo e per tutti i soggetti identificati dall'art. 85 del “Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia”, di cui al decreto legislativo n. 159/2011, così come integrato e modificato dal correttivo di cui al decreto legislativo n. 218/2012


E' invece facoltativo allegare:

a) SCANSIONE DEL MANDATO O LETTERA DI INCARICO DI AGENZIA E/O RAPPRESENTANZA

b) LA FOTO PER IL RILASCIO DELLA TESSERA DI RICONOSCIMENTO (in formato PDF/A)


Se l'attività viene esercitata in più sedi o unità locali, per ognuna di esse deve essere nominato un soggetto, in possesso dei requisiti necessari per l’esercizio dell’attività di agenzia e/o rappresentanza. Qualora il legale rappresentante non svolga in prima persona tale funzione presso l’unità locale, deve nominare un preposto, immedesimato a qualsiasi titolo con l’impresa, che deve essere in possesso dei requisiti per il legittimo esercizio dell’attività dichiarata. Il preposto può essere nominato mediante la designazione contenuta nel modello intercalare “Requisiti”.
Nel caso in cui il medesimo legale rappresentante ricopra l'incarico di preposto per l'attività di agenzia e/o rapprsentanza  in più sedi dovrà attestare che l'attività di agenzia e/o rappresentanza, pur essendo svolta in più imprese e sedi, è da lui direttamente svolta con modalità che assicurano il rapporto immediato con i clienti e il rispetto delle prescrizioni della legge 204/1985. La dichiarazione (semplice) dovrà essere allegata alla Comunicazione Unica.


OBBLIGATO AL DEPOSITO

Il legale rappresentante della società. Il modello ARC compilato nella sezione SCIA ed eventuali modelli REQUISITI devono essere sottoscritti digitalmente dal soggetto che autocertifica i propri requisiti.

TERMINE

La segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) al Registro delle Imprese deve essere presentata lo stesso giorno in cui si inizia l’attività.
Ai fini del Registro Imprese è possibile certificare esclusivamente la data di inizio attività corrispondente alla data di trasmissione della SCIA ovvero alla data di inizio legittimo dell'attività.

ISTRUZIONI

- inizio attività nella sede (società inattiva) 
- apertura unità locale: società inattiva che inizia l'attività solo nell'unità locale sita nella stessa provincia della sede
- apertura unità locale: società inattiva che inizia l'attività solo nell'unità locale sita in una provincia diversa dalla sede legale
- apertura unità locale: società già attiva per l'attività di agenzia o rappresentanza ed inizia l'attività anche nell'unità locale
- allegati pratica inizio attività
- compilazione in starweb del modello ARC e del modello Intercalare Requisiti










Allegati



Unitamente alla presentazione della pratica telematica devono essere presentati, in un file separato e sottoscritto digitalmente, i seguenti allegati obbligatori:

- modello Antimafia Ausiliari/L

Il 13 febbraio 2013 è entrato pienamente in vigore il “Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia”, di cui al decreto legislativo n. 159/2011, così come integrato e modificato dal correttivo di cui al decreto legislativo n. 218/2012 che ha ampliato i  soggetti e operatori economici da sottoporre alla verifica antimafia.
In particolare, per le società di capitali è necessario che non siano stati emessi i provvedimenti di cui all’articolo 67 del D.Lgs. 159/2011, ovvero che non sussistono le cause di decadenza, di sospensione, di divieto di cui al medesimo articolo 67, nei confronti di tutti i legali rappresentanti e gli eventuali altri componenti dell’organo di amministrazione, il direttore tecnico, il socio di maggioranza in caso di società di capitali con un numero di soci pari o inferiore a quattro, ovvero il socio in caso di società con socio unico, tutti i soggetti membri del collegio sindacale, o nei casi contemplati dall’articolo 2477 codice civile, il sindaco effettivo, nonché i componenti dell’organo di vigilanza previsto dalla normativa sulla responsabilità amministrativa degli enti dipendente da reato (articolo 6, comma 1, lettera b) del D.Lgs. n. 231/2001).
Il legale rappresentante che compila la sezione Scia del modello Agenti e Rappresentanti deve compilare anche il Modello Antimafia Ausiliari/L dichiarando che nei propri confronti non sono stati emessi i provvedimenti di cui all’art. 67 del Codice antimafia; contestualmente indica anche i nominativi dei soggetti che ricoprono gli incarichi sopra elencati e che quindi devono essere in possesso dei prescritti requisiti antimafia. Ciascun soggetto. successivo al legale rappresentante, deve compilare e sottoscrivere il modello Intercalare Antimafia Ausiliari/L.



Potranno altresì essere presentati i seguenti allegati facoltativi:

- Mandato o lettera di incarico di agenzia o rappresentanza

La copia del contratto di agenzia e/o rappresentanza o della lettera di incarico di agente e/o rappresentante di commercio deve risultare firmata da entrambe le
parti e devono essere indicati (in via esemplificativa) la nomina ad agente e/o rappresentante, la zona interessata, la data di effetto, i limiti adottati (diritti e
doveri).
Il contratto di mandato non può avere data-effetto successiva alla data di presentazione al Registro delle Imprese del modello “ARC” – sezione “Scia”. Il
mandato può avere data anteriore all’invio del modello Scia o può recare una data effetto generica (es. …”Il contratto ha effetto dalla data di presentazione della SCIA
alla Camera di commercio” ….).

- Foto dei legali rappresentanti dell'impresa (e di eventuali preposti) per richiedere la tessera di riconoscimento

La foto deve essere allegata alla pratica telematica all'interno di un documento PDF/A e deve avere le seguenti caratteristiche:
- proporzioni circa 4 (altezza) : 3 (larghezza);
- deve mostrare interamente la testa e la sommità delle spalle;
- deve essere chiaramente identificabile il viso del soggetto in posizione frontale;
- non devono essere presenti altri elementi all'interno della foto;
- formato a colori o in bianco e nero.

- Dichiarazione (semplice) rilasciata dal titolare in caso di esercizio dell’attività di agenzia/rappresentanza su più imprese o in più sedi della medesima impresa in cui comunica che l'attività di agenzia/rappresentanza, pur essendo svolta in più imprese e sedi, è da lui direttamente svolta con modalità che assicurano il rapporto immediato con i clienti e il rispetto delle prescrizioni della legge 204/1985.


- Permesso di soggiorno (nel caso in cui l’attività di mediazione venga esercitata da cittadini extracomunitari)

Il permesso di soggiorno deve essere in corso di validità e deve riportare la motivazione del soggiorno - che deve consentire l'esercizio di attività imprenditoriale.
Se è stato rilasciato un permesso di soggiorno elettronico (PSE) senza indicazione del motivo di soggiorno occorre allegare dichiarazione sostitutiva di certificazione compilata nella sezione "altri stati fatti o qualità personali" che attesti il motivo del rilascio.
Se il permesso è in corso di rinnovo occorre allegare copia del talloncino della raccomandata inviata al Centro Servizi Amministrativi di Roma attraverso Poste Italiane in modo che siano leggibili la data di invio, il codice identificativo e la password.


Costi



- Diritti di segreteria: € 30,00


Importi dovuto per il rilascio della tessera di riconoscimento (se richiesta):

Diritti di segreteria : euro 25
Imposta di bollo : euro 16



Poni un quesito da aggiungere a questa pagina

Per poter utilizzare questa funzione devi effettuare l'accesso al Wiki. Se non hai ancora l'accesso: Registrati.


FAQ

Nessun contenuto disponibile.





Casi particolari



DIRITTO DI STABILIMENTO

Le imprese con sede in uno Stato membro dell’Unione Europea che, in base alle leggi di quello Stato, sono abilitate a svolgere l’attività di agenzia e/o rappresentanza e intendano aprire sedi o unità locali sul territorio nazionale per svolgere l’attività medesima, hanno titolo all’iscrizione nel Registro delle imprese e nel r.e.a. qualora sussistano i requisiti prescritti dalla normativa dello Stato di provenienza per lo svolgimento della stessa attività.
I requisiti possono essere documentati allegando alla Comunicazione Unica di inizio attività scansione del certificato rilasciato dalla Camera di Commercio (o altro ente similare) del paese di provenienza che attesti l'esercizio dell'attività di agenzia e/o rappresentanza  o il possesso dei relativi requisiti. Al certificato deve essere allegata la relativa traduzione giurata.

Quanto sopra esposto consente al legale rappresentante dell’impresa “comunitaria” di esercitare in Italia l’attività di agenzia e/o rappresentanza presso la sede o la localizzazione individuata sul territorio nazionale; al contrario nel caso in cui il titolare o il legale rappresentante si avvalesse per l’unità locale italiana di un preposto o di dipendenti questi dovrebbero dimostrare il possesso dei requisiti professionali e morali previsti dall’art. 4 del D.M. 26 ottobre 2011.

ATTIVITA' SVOLTA ESCLUSIVAMENTE ALL'ESTERO

Per il principio della territorialità della legge sono escluse dal possesso dei requisiti di idoneità di cui alla legge 204/1985 le imprese che svolgono le attività di agenzia/rappresentanza esclusivamente all’estero, anche se entrambi i soggetti del rapporto sono di nazionalità italiana.
La comunicazione di inizio attività non è quindi soggetta a Segnalazione Certificata di Inizio Attività (Scia).
L'esercizio esclusivo all'estero deve essere indicato nella descrizione dell'attività che risulta nella visura/certificato Registro Imprese e deve risultare dal mandato o lettera d incarico di agenzia e/o rappresentanza.

ESPERIENZA MATURATA IN QUALITA' DI INFORMATORE FARMACEUTICO

L'esperienza lavorativa maturata in qualità di informatore farmaceutico può essere ritenuta valida ai fini del conseguimento dell'abilitazione per svolgere l'attività di agente "a condizione che si possa dimostrare di aver svolto attività finalizzata anche alla promozione e conclusione di contratti, vale a dire di commercializzazione dei prodotti e non solo attività di illustrazione delle qualità dei prodotti.
Tale documentazione dovrebbe emergere dalla documentazione prodotta alla Camera, ivi inclusa quella relativa alle mansioni affidate all'informatore medesimo"

(Nota del Ministero dello Sviluppo Economico prot. 167592 del 14/10/2013)














La tua opinione

Le informazioni in questa pagina sono state utili ?
Giudizio
Adeguate
 
 
33%
Migliorabili
 
 
67%
Inadeguate
 
 
0%