Il sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti per rendere migliore la navigazione e per fornire le funzionalità di condivisione sui social network. Per avere maggiori informazioni su tutti i cookie utilizzati, su come disabilitarli o negare il consenso all’utilizzo leggi l’informativa. Proseguendo nella navigazione presti il consenso all’uso di tutti i cookie.Informativa Cookie policyOK


Attendere  Elaborazione in corso, attendere prego...

Variazione Attività

Da Camera di Commercio di Milano MonzaBrianza Lodi.

Adempimenti RI/REA



In base a quanto previsto dall'art. 3 della legge 8 agosto 1985, n. 443 - Legge quadro per l'artigianato "È artigiana l’impresa che, esercitata dall’imprenditore artigiano nei
limiti dimensionali di cui alla presente legge, abbia per scopo prevalente lo svolgimento di un’attività di produzione di beni, anche semilavorati, o di prestazioni di servizi, escluse le attività agricole e le attività di prestazione di servizi commerciali, di intermediazione nella circolazione dei beni o ausiliarie di queste ultime, di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, salvo il caso che siano solamente strumentali e accessorie
"

Le imprese artigiane possono, quindi,  svolgere, in via secondaria, attività non artigiane: mantengono la qualifica artigiana se l'attività svolta in via prevalente è tipicamente artigiana.

In caso di esercizio di attività soggetta al possesso di particolari requisiti tecnico-professionali questo devono essre posseduti dal titolare dell'impresa come indicato dall'art. 2, comma 4 della legge 443/1985 "L’imprenditore artigiano, nell’esercizio di particolari attività che richiedono una peculiare preparazione ed implicano responsabilità a tutela e garanzia degli utenti, deve essere in possesso dei requisiti tecnico-professionali previsti dalle leggi statali."
Il titolare di impresa artigiana che, in mancanza del possesso dei requisiti, nomina un responsabile tecnico per l'esercizio dell'attività perde la qualifica artigiana anche se l'attività è svolta in via secondaria. 

OBBLIGATO AL DEPOSITO

Il titolare dell'impresa individuale

TERMINI

30 gg. dal verificarsi dell'evento

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE

variazione attività (scarica il PDF)



Allegati



EVENTUALE DOCUMENTAZIONE RELATIVA ALL'ATTIVITA' ESERCITATA

Se l'attività svolta richiede la comunicazione ad altra Pubblica Amministrazione, questa comunicazione dovrà essere allegata alla pratica o trasmessa contestualmente tramite la pratica di Comunicazione Unica.
Nel caso sia richiesto il rilascio di una autorizzazione questa dovrà essere allegata alla comunicazione di variazione.

Sono soggette a comunicazione ad altra PA  ad esempio le seguenti attività:

- acconciatore/estetista (SUAP)
- esercizi di vicinato (SUAP)
- trasporto con taxi (Servizio Autopubbliche del Comune competente che annota la variazione sull'autorizzazione)
- autotrasporto merci c/terzi (Albo Provinciale Autotrasportatori)
- fotografo (Questura tramite il SUAP)
- produzione alimenti (SUAP)

Per informazioni più dettagliate sulla documentazione da presentare a supporto della variazione è possibile consultareil data-base delle attività

PERMESSO DI SOGGIORNO

Per i cittadini extracomunitari copia del permesso di soggiorno in corso di validità. Se il permesso è in corso di rinnovo allegare copia del talloncino della raccomandata inviata al Centro Servizi Amministrativi di Roma attraverso Poste Italiane in modo che siano leggibili la data di invio, il codice identificativo e la password. Se è stato rilasciato un permesso di soggiorno elettronico (PSE) senza indicazione del motivo di soggiorno allegare una dichiarazione sostitutiva di certificazione (scarica il PDF) compilata alla sezione "altri stati, fatti o qualità personali" che certifichi il motivo del rilascio.


MODELLO DI PROCURA SPECIALE

Modello di procura speciale (scarica il PDF) e documento di identità (da allegare in file separati) se i soci non sono in possesso di un dispositivo di firma digitale.


Costi



Diritti di segreteria : € 18

Imposta di bollo : € 17.50

In caso di aggiunta di attività soggetta a verifica da parte della CCIAA ( installazione impianti, autoriparazione, pulizia, disinfezione, derattizzazione, sanificazione, disinfestazione, facchinaggio) è previsto un diritto di segreteria integrativo di € 9. 



Poni un quesito da aggiungere a questa pagina

Per poter utilizzare questa funzione devi effettuare l'accesso al Wiki. Se non hai ancora l'accesso: Registrati.


FAQ

Nessun contenuto disponibile.


















La tua opinione

Le informazioni in questa pagina sono state utili ?
Giudizio
Adeguate
 
 
20%
Migliorabili
 
 
0%
Inadeguate
 
 
80%